Musical We Will Rock You

  venerdì 17 gennaio 2020 - ore 21:00

La rock opera con i successi dei Queen arriva al Galleria

Prezzi - a partire da 29.00€

  • Poltronissima 49.00€

  • Poltrona Platea 39.00€

  • Prima Galleria 39.00€

  • Seconda Galleria 29.00€

Lo spettacolo originale è stato scritto e prodotto da Ben Elton, in collaborazione con Roger Taylor e Brian May. Le musiche e le canzoni sono quelle originali, cantate in lingua inglese e eseguite rigorosamente dal vivo da un’eccezionale band formatasi per l’occasione. L’attenta rivisitazione e implementazione del testo originale, tradotto da Raffaella Rolla, a cura della Regista Michaela Berlini, del Direttore Artistico Valentina Ferrari e del Produttore Claudio Trotta hanno conferito allo show motivi di gradimento e interesse da parte di un pubblico estremamente transgenerazionale, valorizzando i contenuti e evidenziando l’attualità di temi quali il bullismo, istruzione, riscaldamento globale, omologazione culturale e l’oppressiva presenza quotidiana della rete nella vita di tutti.

«Le vicende di Galileo e Scaramouche hanno appassionato a ritmo di Rock platee animate da giovani e meno giovani che hanno condiviso con i protagonisti, tra emozioni e risate, il racconto di una Speranza. Questi due ragazzi, bullizzati ed emarginati vivono in un pianeta Terra completamente disidratato e ridotto a grande centro commerciale. In questo luogo privo di colori, vige la dittatura della Globalsoft, che ha cancellato la memoria storica, ha bandito la musica dal vivo, considerata un grande pericolo in quanto mezzo di espressione e comunicazione, e ha dato vita ad un sistema controllato e ben programmato dove tutti sono omologati e paradossalmente estremamente individualisti. Chiunque esca fuori dallo schema imposto, esprimendo diversità di pensiero è punito con la morte celebrale. La Globalsoft è molto attenta ad impartire sin dalla giovane età un’istruzione che non insegni ai giovani altro che valori che possano tornare utili al mantenimento del proprio potere. I ragazzi crescono senza coltivare propri interessi, senza curiosità e senza sviluppare un proprio spirito critico. Aspirano a diventare quello che il potere ha in mente per loro. Non si pongono domande. In un panorama così asettico Galileo e Scaramouche sono due personalità insolite, sono due giovani anime da isolare in quanto il loro modo di essere è una minaccia pericolosa per il Sistema.

I due ragazzi sono giovani arrabbiati e affamati di verità ed emozioni vere e il mondo in cui vivono è per loro una gabbia. Loro malgrado sono costretti a lottare per opporsi ad un futuro prestabilito che sentono non appartenergli. ‘We Will Rock You’ porta in scena il potere salvifico del Rock and Roll, della condivisione e del diritto di poter esprimere se stessi. Questi due giovani anime ribelli insieme ai Bohemians, ragazzi emarginati come loro, si sostengono nella ricerca della Conoscenza, la sola che possa dare loro il modo di liberare se stessi concedendogli il diritto di sognare e la possibilità di scegliere come stare al mondo. E’ stato emozionante assistere alla catarsi del pubblico che ogni sera si è concesso di sognare lasciandosi pervadere dal proprio spirito Rock. In fondo è vero che il Rock ‘è tutto ciò che vogliamo che sia’ e ognuno di noi ha un proprio rock da vivere. Credo che sia abbastanza esplicito che la storia che raccontiamo nasconda tra le righe che la Bellezza di questo viaggio che si chiama vita sia la ricerca personale che poi scaturisce anche in quella collettiva e che il vero divertimento è nell’ imparare per poi condividere, perché diciamolo da soli non si va da nessuna parte. Galileo Scaramouche e I Bohemians condividono con il pubblico la loro ricerca e ci ricordano che ‘il Futuro Non è Scritto, il Futuro Dipende Da Tutti Noi’».

Altri spettacoli che potrebbero piacerti

Francesco Renga

L'Altra Metà Tour

Francesco Regna porta il suo nuovo album sul palco del Teatro Galleria. “L’ALTRA METÀ” è il nuovo e ottavo album di inediti disponibile in versione CD, vinile e digitale che Francesco Renga porterà in tour nei più prestigiosi teatri italiani. Prodotto da Michele Canova Iorfida e composto da 12 brani dal sound…

Angelo Pintus

Destinati all'Estinzione 

Dopo i tre sold out registrati nella scorsa stagione, torna al Teatro Galleria Angelo Pintus con “Destinati all’estinzione”. Un destino inevitabile, secondo il comico, per una società in cui c’è chi veste i cani, chi vuole fare la rivoluzione ma solo su Facebook, chi parcheggia l’auto nel posto dei disabili…

Arturo Brachetti

Solo 2019

Arriva in Italia il nuovo atteso one man show di Arturo Brachetti: SOLO, the Master of quick change. Un vero e proprio assolo del grande artista, che torna sui palcoscenici come unico protagonista dopo il trionfo dei suoi precedenti one man show L’uomo dai mille voli e Ciak!, applauditi da…

Pink Floyd Legend

Atom Heart Mother

È il quinto album dei Pink Floyd, un disco che segna un punto di svolta della loro carriera. Ed è celebre la suite da 23 minuti che da il nome all’album. Atom Heart Mother rivivrà sul palcoscenico del Teatro Galleria grazie ai Pink Floyd Legend, che la riproporranno nella versione…

Debora Villa

Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere

“Tanto tempo fa, i Marziani e le Venusiane si incontrarono, si innamorarono e vissero felici insieme perché si rispettavano e accettavano le loro differenze. Poi arrivarono sulla terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi.” Il testo di John Gray è un best seller mondiale…

Musical

Ghost

L’amore sopra ogni cosa, l’amore che non conosce confini spazio temporali, arriva sul palco del Teatro Galleria Ghost Il Musical, la storia d’amore per eccellenza, capace di far sognare ancora oggi tutti noi. Il volto di Sam è di Gian Marco Schiaretti: artista di fama nazionale ed internazionale che, nonostante…